Passa ai contenuti principali

Come arredare un bagno di piccole dimensioni

A lungo la sala da bagno è stato considerato un luogo riservato della casa e puramente di servizio. Fortunatamente le nuove tendenze in fatto di arredamenti e organizzazione degli spazi domestici ne stanno rivalutando l'aspetto estetico proponendo allestimenti molto particolari che permettono di personalizzare questo spazio secondo il gusto e il capriccio. Infatti molte case dispongono di uno bagno di servizio per gli usi quotidiani degli abitanti della casa e un bagno più grande, accogliente e curato da riservare agli ospiti. Perciò ecco una guida con alcuni interessanti consigli bagno.



Un bagno grande e accogliente che ricordi quello delle spa oppure le piscine degli hammam dove rilassarsi, ritemprarsi e curare il proprio benessere è il sogno di ognuno ma purtroppo nel momento in cui si organizza una nuova casa bisogna fare i conti con le proprie possibilità economiche ma anche con le metrature sempre più ridotte delle case. Perciò è d'obbligo tra i consigli bagno quello di optare per soluzioni che riescano a coniugare la funzionalità e il comfort con una certa piacevolezza estetica.

Inevitabilmente ognuno di noi passa una notevole quantità del proprio tempo in bagno; sicuramente è il primo luogo della casa a cui si accede appena scesi dal letto e l'ultimo che visita prima di addormentarsi perciò è preferibile essere accolti in uno spazio ben ordinato che trasmetta una sensazione di rilassatezza e accoglienza.
Generalmente lo spazio domestico riservato al bagno è uno dei più limitati della casa perciò tornano molto utili alcuni consigli per renderlo più funzionale. Tra i consigli bagno è buona regola occupare qualsiasi spazio vuoto o angolo nascosto con mensole, cassettiere e canestri dove riporre tutti gli oggetti utili per l'igiene e la cura della persona e i piccoli elettrodomestici che generalmente utilizziamo. Se lo spazio lo consente è consigliato avere in bagno un piccolo armadio dove riporre pettini, trucchi, saponi non ancora utilizzati e piccole scorte di cose utili.
Riuscire a reperire i mobili perfettamente rispondenti alle nostre esigenze non è poi così arduo, seguite i nostri consigli bagno. In commercio sono disponibili armadietti, mensole, portaoggetti e complementi pensili di ogni misura, materiale, colore e dimensione. Per personalizzare questo spazio si possono utilizzare tappetini, cestini e portabiancheria. Giocare con colori, abbinamenti e specchi è un buon trucco per creare l'illusione di spazi più grandi o diversi.



Ovviamente per riuscire a ritagliare questi spazi è necessaria uno studio accorto delle metrature e la conseguente scelta di sanitari e suppellettili adatti per forma e dimensione alla sala. Anche di oggetti semplici come lavabi e servizi ne esistono diverse forme e dimensione e perciò anche questa scelta apparentemente facile deve essere fatta con metodo e razionalità.
Quando si ha a disposizione uno spazio ridotto è buona regola scegliere il lavabo e i sanitari sospesi al di sotto dei quali si può collocare un piccolo armadio dove riporre oggetti. Tuttavia prima di installare un lavabo sospeso bisogna considerare la struttura del muro che deve essere in grado di sopportare un peso del genere. I consigli bagno per la scelta dei sanitari del bagno devono necessariamente prendere in considerazione la struttura e il peso degli abitanti della casa. La scelta di sanitari sospesi è sempre quella che permette un miglior sfruttamento dello spazio disponibile.







La doccia è consigliata nell'arredamento dei bagni di servizio mentre nei bagni più grandi è preferibile la vasca da bagno tradizionale o idromassaggio. Le varie case produttrici offrono un'ampia scelta di cabine doccia: particolarmente apprezzate sono quelle con l'anta scorrevole, angolari che all'interno dispongono di una piccola mensola dove appoggiare flaconi e oggetti utili durante la doccia.



Pulizia: Alcuni consigli bagno per la pulizia sono indispensabili non solo per conservare la bellezza e la salubrità di questo spazio ma anche per proteggere la propria salute. Per l'igiene dei sanitari sono disponibili in commercio dei antibatterici molto efficaci che devono essere utilizzati con qualche precauzione per evitare danni all'operatore e alle superfici. Periodicamente può essere applicato un impacco di aceto che ha un notevole potere disincrostante e antibatterico.

Quando in un bagno lo spazio è ristretto, manca, è poco, dobbiamo soprassedere alla cosa e arredarlo allo stesso modo.
Ma come arredare un bagno piccolo, cosa metterci dentro e soprattutto come?

Ecco qualche pratica dritta per la progettazione di un piccolo bagno che sia al contempo esteticamente ineccepibile e molto funzionale, pratico e capiente, per il massimo che si possa.

Partiamo dicendo che è fondamentale considerare gli usi e le abitudini di chi vivrà questo spazio: ad esempio, in bagni davvero molto piccoli in cui chi vive lo spazio abbia la quotidiana abitudine di farsi la doccia, si può evitare di inserire il bidet, e sostituirlo con una pratica e minuscola doccetta da wc.



In questo modo recupereremo moltissimo spazio utile che adibiremo ad altro.

Veniamo ora alla progettazione globale d’insieme del nostro bagno piccolo.

Siamo alle prese con l’arredamento di un bagno davvero piccolo, ma in compenso ben strutturato e carico di valore estetico dato dai rivestimenti.

Infatti, sarebbe opportuno optare per piastrelle chiare e luminose che sapranno allargare e implementare lo spazio che è presente, permettendo un senso grandezza maggiore del reale per come arredare un piccolo bagno.

Inoltre inserendo arredi piccoli e compatti si acquisiscono capienza e stile.




MaEm Edilceramiche srl
Via Cronato,42/c
95100 Catania
tel.095361514
whatsapp 3464971257

Commenti

Post popolari in questo blog

Differenza tra ceramica e gres porcellanato

La ceramica è un materiale utilizzato fin dall’antichità costituito da una pasta tenera ricavata da terre e argille cotte, dura e resistente ma allo stesso tempo piuttosto scalfibile. Esistono quattro tipi di ceramiche: • terracotta o coccio,  • le terraglie,  • il gres semplice,  • la porcellana, che può essere più tenera, o più dura secondo la materia prima utilizzata. Parlando di rivestimenti, sia murari sia per i pavimenti la ceramica è impiegata per la realizzazione di piastrelle in monocottura, che sono realizzate tramite un impasto di base rosso, sul quale si esegue un rivestimento superficiale o decoro -generalmente a vernici oppure vetrina-, che poi sono cotti nello stesso tempo, in un’unica fase cottura, da cui il nome. La ceramica una volta cotta quindi, sarà molto dura, ma piuttosto fragile e incline a rottura. Per scoprire le differenze tra ceramica e gres porcellanato, andiamo a conoscere anche l’altro materiale. Il gr

I Pavimenti in Resina

I pavimenti in resina vengono effettuati impiegando una miscela liquida di resine organiche naturali e prodotti chimici, così da ricreare una pavimentazione in modo semplice e senza dover rimuovere il pavimento sottostante. Hanno uno spessore di pochi millimetri ed hanno la caratteristica di ricreare un pavimento unico, abolendo quindi le classiche fughe. Si tratta di un pavimento molto diverso da quelli tradizionali, non vi è alcun tipo di posa in opera come avviene per mattonelle e piastrelle, ma si tratta di un prodotto liquido, generalmente auto-livellante, che va steso con cura sul pavimento, dev'essere poi pressato leggermente per evitare bolle d'aria e va lasciato asciugare. In commercio vi sono molti kit fai da te, ma comunque non si tratta di un'operazione semplicissima, in quanto bisogna essere molto precisi, soprattutto a ridosso dei battiscopa e negli angoli, per questo motivo si consiglia comunque di affidare la realizzazione del pavimento in resina

La scelta del piatto doccia e le sue alternative di tendenza

Doccia senza piatto,il futuro del design. Nei giorni nostri, la doccia assume sempre più rilevanza divenendo parte dell’arredo bagno, facendone parte, assumendo in alcuni casi anche il ruolo di protagonista.  Sempre meno utilizzati i patti doccia in favore di soluzioni molto più moderne e minimali che permettono di realizzare superfici continue interrotte solamente dal filo dello scarico dell’acqua, a raso pavimento. Impercettibile al tatto, favorevoli all’eliminazione delle barriere architettoniche per anziani e disabili, queste docce senza piatto assumono valore aggiunto funzionale in primo luogo, ma anche di stile ed estetica, da non sottovalutare. Ditta Revestech serie level                                                                                               In questo modo la doccia si integra con l’ambiente bagno circostante, evitando dislivelli o scalini di ogni genere, in cui lo spazio dedicato alla doccia nel momento in cui non è uti